Vernici per il legno e arcobaleni

9 agosto 2016

«Caronte, Scipione, Minosse… io lo chiamerei solo caldo boia». Qualche anno fa, in una bella intervista rilasciata al quotidiano La Nazione, la mitica astrofisica Margherita Hack rispose proprio così. La domanda del giornalista era riferita alla moda, tutta americana, di battezzare i fenomeni atmosferici con nomi minacciosi. Un nome che invece è da sempre sinonimo di pace e di fratellanza è Arcobaleno, oggetto della linea “kids” che anche quest’oggi realizzeremo con le nostre meravigliose vernici per il legno.
Ma prima vediamo quello ci serve.

Vernici per il legno 1

L’occorrente per realizzare un arcobaleno in legno

  • foglio di compensato 30x40x2,5 cm
  • seghetto alternativo
  • colla spray
  • carta verto grana 320
  • smalti all’acqua brillante universali: RL 6560 (blu genziana), RL 6360 (giallo zinco), RL 6460 (rosso fuoco)

Perché abbiamo scelto queste vernici per il legno

Gli smalti all’acqua della linea Rio Verde sono vernici semi-lucide ad alta copertura, sono dotate di ottima pennellabilità e sono molto resistenti agli agenti atmosferici e ai raggi UV.
Anche in questo caso vale il solito discorso: in alcuni casi le vernici che propongo sono già state utilizzate in altre puntate (se c’è una cosa che odio infatti è proprio lo spreco). Quindi se per caso dovessero avanzarti, conservale bene. Potrebbero ritornarti utili!

Vernici per il legno 2

Come costruire un arcobaleno in legno

  • incollare il disegno con la colla spray sul foglio di compensato
  • tagliare il legno seguendo le forme
  • carteggiare: grana 320
  • mescolare lo smalto
  • applicare lo smalto giallo, rosso e blu: essiccazione 12 ore
  • versare in un contenitore gli smalti per ottenere altre colorazioni
  • applicare le nuove colorazioni ottenute: : essiccazione 12 ore

vernici per il legno 4

That’s it! Adesso speriamo solo che questa calura ci dia tregua. Intendiamoci: solo il tempo di un acquazzone estivo e poi, perché no, di un arcobaleno!

Buon divertimento e buona vernice.

Curiosità

Sapevi che esistono anche gli arcobaleni notturni? Come ci racconta questo articolo su Focus.it, vengono chiamati arcobaleni lunari e, dato che il nostro occhio non è in grado di identificare i colori al buio, appaiono come semplici archi bianchi.

 

Effeffe
2016 © riproduzione riservata

No comment so far