Riciclare cassette per la frutta e trasformarle in elementi di arredo

26 aprile 2017

Riciclare cassette per la frutta è decisamente un esercizio di creatività in cui ognuno potrà trovare il suo spazio, il suo colore e la giusta soddisfazione.

Facili da reperire e da lavorare, le cassette della frutta sono le nostre alleate di oggi per dare agli ambienti in cui viviamo un tocco tutto personale. Armiamoci dunque di pennello, vernici per il legno e del nostro solito incrollabile entusiasmo!

Per cominciare, come ormai è nostra abitudine, soffermiamoci su come cercare e dove trovare le cassette per la frutta da riciclare.

Il “dove” vi sembrerà un po’ scontato… ovvero nei mercati e nei negozi, ma come nel caso dei bancali vi invitiamo a esercitare quella sana forma di cautela che ci fa propendere per i posti conosciuti; insomma, rivolgiamoci a qualcuno di affidabile!  Se poi state attraversando quella fase ipercritica in cui vi sembra che proprio nessuno di quelli che conoscete possa essere affidabile, allora potrete acquistare le cassette on line o nei negozi di bricolage, articoli per la casa e per il giardino.

Se invece avete recuperato l’ottimismo e pensate al vostro negoziante di fiducia, ricordate di selezionare con lui cassette in buone condizioni, non danneggiate o eccessivamente sporche. Benché non sia semplice, sarebbe ottimale l’assenza di marchi impressi, ma se ciò si rivelasse impossibile, scegliete almeno qualcosa di discreto.

E ora che abbiamo reperito le cassette, mettendo completamente a soqquadro il negozio del malcapitato negoziante, procediamo.

Cosa realizzeremo insieme? Una parete contenitiva e una cuccia per il vostro amico peloso.

Riciclare cassette per la frutta per creare una libreria o una parete contenitiva

riciclare cassette per la frutta

Libreria e/o parete contenitiva con le cassette per la frutta

Cosa ci occorre:

Cominciamo lavorando con la carta vetrata la superficie di ognuna delle nostre cassette per eliminarne le asperità, rimuovere l’eventuale sporco e le scritte impresse. Eseguite l’operazione con cura, quindi ripulite dalla polvere.

Scegliete il numero di cassette che volete dipingere con il fondo bianco. Prendete la finitura bianca satinata all’acqua, mescolate con cura, quindi stendete il fondo su ogni cassetta. Lasciate asciugare per circa 2 ore e poi passate una seconda mano. Attendete altre 2 ore per l’essicazione.

Ripetete l’operazione una terza volta. Attendete 24 ore per una perfetta asciugatura.

Passate ora alle cassette che avete intenzione di dipingere mantenendo la naturale colorazione del legno. Prendete la finitura trasparente opaca all’acqua, mescolate e stendete sulla superficie con cura; lasciate asciugare per 2 ore quindi ripetete l’operazione e attendete 24 ore per l’essicazione completa.

Una volta pronte le cassette, unitele fra loro utilizzando le stecche in legno come supporti sui quali fissare le viti. Le dimensioni delle stecche dipenderanno dalla lunghezza del mobile che vorrete realizzare, quindi dal numero di cassette impiegate. Potrete decidere di unirle variandone la direzione, alcune in verticale e altre in orizzontale, alternandole.

Ci siamo! La vostra nuova libreria, o parete contenitiva, è pronta per accogliere libri, foto, giochi, piantine e tutto quello che vorrete riporvi.

Nota bene

Abbiamo scelto la finitura all’acqua per riciclare le cassette per la frutta, perché si tratta di una vernice per il legno con elevato grado di resistenza agli urti e ai graffi.

Riciclare cassette per la frutta per creare una cuccia per il gatto

riciclare cassette per la frutta

Cuccia per il gatto con cassette da riciclo

Cosa ci occorre

Cominciamo come sempre a ripulire e levigare la nostra cassetta e futura cuccia con la carta vetrata; siate molto diligenti perché risulti il più possibile liscia.

Procediamo con l’impregnante ceroso all’acqua. Noi abbiamo scelto un color larice. Mescolate con cura, quindi stendete l’impregnate sulla superficie e lasciate asciugare per circa 2 ore. Ripetete nuovamente l’operazione quindi attendete 3 ore per l’essiccatura finale.

Prendete un cuscino morbido e riponetelo nella cassetta, aggiungete anche un giochino e il vostro gatto sarà comodo e felice nella sua nuova cuccia.

Nota bene

Abbiamo scelto l’impregnante ceroso all’acqua per proteggere adeguatamente il legno dagli agenti atmosferici e dai raggi UV, qualora la nostra cuccia fosse destinata a un ambiente esterno. Utilizziamo in piena tranquillità l’impregnante poiché sicuro e completamente inodore, anche su un oggetto a così stretto contatto con il nostro amico peloso.

No comment so far