Elimina Grigio: trattamento per ripristinare legni degradati e ingrigiti dal sole

9 settembre 2015

Nel video di questa settimana vi mostreremo come dar nuova vita ai legni ingrigiti dal sole e dagli agenti atmosferici.

La lunga esposizione al sole e alle intemperie provoca, infatti, una degradazione (ingrigimento) della superficie lignea ma con questo trattamento, di semplicissima esecuzione, riporteremo il legno al suo aspetto originario.

Per questo tipo di lavoro abbiamo scelto un prodotto altamente performante: l’Elimina Grigio (RR 5050).

Elimina Grigio è un prodotto rigenerante e schiarente che consente di rinnovare i legni ingrigiti e ossidati. Rimuove il grigio da qualsiasi tipo di legno ed è particolarmente indicato nel trattamento di legni esotici e di conifera. Si presenta come un soft-gel ed è pertanto applicabile sia a pennello che a spugna.

La facilità d’applicazione e la straordinaria resa lo rendono un prodotto di altissima qualità, assolutamente da provare.

elimina grigio legno

MATERIALI:

  • Legno ingrigito dal tempo e dagli agenti atmosferici ( nel nostro caso ne abbiamo usato un legno duro e uno morbido)
  • Elimina Grigio ( RR 5050)
  • Acqua

ATTREZZI:

  • 1 Spazzolina di plastica ( deve essere completamente in plastica perché il metallo si ossiderebbe)
  • Guanti in lattice o da lavoro

Livello di difficoltà: molto facile

COME FARE:

  • Prendiamo il gel Elimina Grigio (RR 5050) e distribuiamolo, con l’aiuto di una spazzolina in plastica, sulla superficie ingrigita (vedi video). E’ possibile distribuire il prodotto anche a spugna o a pennello.
  • Lasciamo agire 15 minuti.
  • Sciacquiamo abbondantemente il prodotto sotto acqua corrente, sfregando energicamente con la spazzolina in plastica.

Voilà, il nostro legno ingrigito è ritornato al suo aspetto originario!

Foto: sul lato sinistro della tavola vediamo il legno prima del trattamento, sulla destra dopo il trattamento con elimina grigio. 

elimina grigio legno

Alla prossima settimana con il riciclo creativo e le vernici all’acqua di Rio Verde.

Giulia e Davide
blog@vernicirioverde.it
2015 © riproduzione riservata

No comment so far